Euratom

1,98 miliardi di euro

Ricerca e formazione in ambito nucleare (sicurezza, efficienza e protezione)

Analisi | Iter | Testo | Status | Info | Bandi | Risultati | Sito | Docs | News | Eventi

DG / Agenzie responsabili: 
RTD | JRC

Beneficiari potenziali

Scienziati e accademici esperti in fusione e fissione nucleare, organizzazioni di ricerca, università e imprese attive in settori inerenti al nucleare.

Descrizione e obiettivi

Il programma Euratom sostiene la ricerca nucleare e la formazione nei settori definiti dall’apposito trattato Euratom, firmato nel 1957 e diventato uno dei pilastri storici della futura Unione europea.

Euratom integra la dotazione finanziaria e gli obiettivi di Orizzonte Europa per quanto riguarda la ricerca e la formazione in ambito nucleare. In particolare, supporta il miglioramento continuo della sicurezza in ambito nucleare e lo sviluppo di soluzioni che possano contribuire a una decarbonizzazione efficiente e sicura dei sistemi energetici. Il programma persegue, in particolare, i seguenti obiettivi:

  • Miglioramento della sicurezza nucleare (protezione, protezione dalle radiazioni, gestione e smantellamento sicuro del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi, uso sicuro e protetto dell’energia nucleare e delle applicazioni non energetiche delle radiazioni ionizzanti); 

  • Mantenimento e sviluppo delle competenze e delle capacità dell’Europa nel settore nucleare, in particolare per quanto riguarda l’istruzione, la formazione e l’accesso alle infrastrutture di ricerca;

  • Sviluppo della fusione nucleare come potenziale futura fonte di energetica (oggetto di un’apposita tabella di marcia europea, con l’orizzonte del 2050);

  • Sostegno alla politica dell’Unione per il miglioramento continuo della sicurezza e della salvaguardia in materia nucleare (soprattutto attraverso la consulenza scientifica indipendente e l’azione del Centro comune di ricerca -JRC);

Tipologia di azioni e progetti

Euratom finanzia studi, formazione e altre azioni nel campo della ricerca sulla fusione e sulla sicurezza nucleare, della gestione dei rifiuti radioattivi e del combustibile esaurito, della radioprotezione nell’uso delle applicazioni delle radiazioni ionizzanti (ad es. medicina nucleare), del miglioramento delle capacità in ambito nucleare e di altri aspetti legati al nucleare.

Nel periodo 2021-2025 manterrà priorità il mantenimento delle competenze nucleari e il sostegno alla ricerca per la sicurezza nucleare (in applicazione della direttiva sulla sicurezza nucleare). 

Ulteriori fondi in questi ambiti sono previsti nell’ambito di ITER  (fusione nucleare) e dei programmi per la disattivazione, la sicurezza nucleare e lo smantellamento.

Principali novità

Come già ricordato, Euratom ha una lunga storia. Rispetto al programma Euratom 2014-2020, il nuovo programma Euratom prevede una maggiore uniformità e coerenza di obiettivi e azioni e prevede una maggior sinergia con Orizzonte Europa, in particolare nel campo dell’applicazione medica delle radiazioni. Rafforza le azioni di istruzione e formazione in campo nucleare e prevede una nuova linea di finanziamento dedicata ai ricercatori nucleari (Azioni Marie Skłodowska-Curie).